Basta uno smalto ad essere in ordine quando si ha la pelle abbronzata. Ovviamente, a patto che sia del colore giusto.

Il fascino dell’estate. Se mani e piedi sono curati, tutta la figura ne avrà benefici quanto a fascino e bellezza. È una regola che vale soprattutto in estate, quando il clima ci spinge ad indossare scarpe aperte o sandali e riduce anche la formazione di pellicine e screpolature su dita e cuticole. L’abitudine, tipicamente estiva, di utilizzare creme per il corpo, rende le mani e i piedi più morbidi, anche grazie al contatto continuo con latte, olio e burro idratante, in grado di ammorbidire anche involontariamente, la pelle alle sue estremità.

Come risolvere il problema di unghie imperfette. Quella delle unghie imperfette è una questione che si pone soprattutto per i piedi. Un suggerimento può essere quello di rivolgersi ad un’estetista che può ricostruirle con un gel semipermanente, utilizzando un colore neutro, utile come base per gli smalti colorati desiderati. Grazie al fatto che il gel dell’estetista è in grado di resistere al comune solvente casalingo, sarete a posto per tutta l’estate.

Ciò significa che avete il via libera per la scelta dei colori, anche quelli più sgargianti. Ecco un elenco dei colori più adatti per l’abbronzatura.

  • È considerato il colore estivo per eccellenza, poiché è in grado di accendere mani e piedi di una tonalità vibrante che dà subito allegria, adattandosi sia ai coloriti ambrati del primo sole che a quelli più scuri di fine estate. Consigliati una tonalità di fucsia fluo, fucsia tendente al ciclamino o un color fragola.
  • L’arancione è il colore più allegro dell’arcobaleno che si riserva all’estate, nel momento in cui mani e piedi assumono un bel colorito dorato. Si abbina all’abbronzatura perché si intona al sottotono caldo della pelle colorita.
  • È il colore della purezza e può spaziare dal ghiaccio al color latte, fino al color zucchero raffinato. Sono tutte tonalità candide che si portano con un finish mat o ultra-brillante. Stanno bene con l’abbronzatura, facendoci sembrare più abbronzate di quello che siamo in realtà, ideali per seguire tutti i passaggi della pelle che si sta colorando.
  • L’abbronzatura induce a scegliere tonalità allegre di verde, come il verde menta, il verde smeraldo metallizzato o il verde pallido. Sono tutte nuance che ricordano le piante di un giardino estivo rigoglioso o i fondali di un mare profondo, ma anche il cocktail sorseggiato al chiar di luna. Nelle tonalità più accese crea un bel contrasto che ravviva i coloriti color cioccolata.
  • È un colore riservato alle donne abbronzatissime, quelle che raggiungono il cosiddetto “color cioccolata”. Questo colore crea un forte contrasto con il colorito più scuro, spegnendo invece le pelli non ancora abbronzate.
  • È un colore che sta diventando un nuovo classico estivo, declinabile in azzurro cielo, turchese, jeans o blu cobalto. Produce un effetto ottico, contrastando i rossori e mettendo in evidenza le tonalità ambrate della pelle.
  • Rosa “pink”. Può essere il colore perfetto per esaltare l’abbronzatura, donando delicatezza e freschezza, valorizzando i coloriti dorati che non arriveranno mai alle tonalità cioccolata.
  • Rosa pesca. È il colore perfetto per chi non vuole osare con l’arancione, ma desidera comunque accendere la manicure primaverile. Si adatta alle pelli leggermente abbronzate, facendole sembrare più scure di quello che sono.
  • Valorizza l’abbronzatura a patto che non sia troppo scura, adattandosi ai coloriti pallidi invernali. Accende il colorito estivo che sta sbiadendo, rendendolo più intenso.