Esfoliare la pelle significa eliminare le cellule morte che si trovano in superficie. Questa pratica aiuta a produrre cellule nuove e più giovani che doneranno luminosità e compattezza al viso. Inoltre, è un perfetto rimedio per brufoli, pelle secca e iperpigmentazioni cutanee.
Tuttavia, ogni tipologia di pelle richiede una cura diversa e personalizzata, che si adatti alle necessità del viso.

A tal fine, è importante sapere che esistono in commercio due diversi tipi di esfolianti: i fisici e i chimici. I primi sono caratterizzati dalla presenza di particelle ruvide che hanno lo scopo di eliminare lo strato superficiale della pelle, eliminandone le cellule ormai morte. I secondi, invece, sono a base di sostanze chimiche, adatte alla pelle, che sciolgono le cellule vecchie, riuscendo a rendere uniforme la grana della pelle.

Per quanto riguarda la pelle grassa è utile evitare ingredienti oleosi e adoperare esfolianti chimici a base di acido glicolico, lattico o salicilico (3 volte a settimana) o scrub dalle particelle molto piccole (2 volte alla settimana).

La pelle mista, invece, necessita di esfolianti chimici a base di acido lattico o glicolico.

Per la pelle sensibile, però, è utile avere una cura particolare in quanto molto spesso è sottoposta a couperose e rosacea, che possono risultare fastidiose. Proprio per questo si suggerisce di usare prodotti lenitivi (che non siano troppo aggressivi per la pelle) accompagnati da prodotti ricchi di lipidi, capaci di rinforzare la pelle e di renderla meno secca. Il prodotto ideale è un esfoliante chimico con acido lattico (3 volte alla settimana).

Se la pelle, invece, è secca o danneggiata, il primo passo è quello di donargli elasticità ed eliminare le parti iperpigmentate grazie all’aiuto di esfolianti chimici a base di acido glicolico, lattico o malico (3 volte alla settimana) o di uno scrub delicato (2 volte alla settimana).

Infine, per quanto riguarda la pelle normale la si può rendere molto più lucente con esfolianti chimici o scrub con acido lattico o glicolico da applicare 3 volte alla settimana il primo e 2 volte il secondo.