Ogni prodotto solare, ormai, non ha più la sola funzione di proteggere dai raggi solari e di assicurare un’abbronzatura dorata. Si tratta di cosmetici con più funzioni che sotto il sole si occupano di trattare varie problematiche estetiche.

La nuova generazione di solari è infatti in grado di sfruttare l’azione della luce a vantaggio della bellezza della pelle.

Nuovi prodotti studiati per tutte le occasioni.

Per lo sport. Esistono solari che proteggono chi ama fare sport, che sia al mare o in montagna. E si sa che gli sportivi rappresentano la categoria più contraddittoria di consumatori solari, come il nuotatore che si dimentica di proteggersi mentre nuota e poi si ustiona, o la pallavolista che teme che il solare faccia sudare di più.

Per i tatuati. Da qualche anno bisogna tener conto di una nuova categoria di pelle da proteggere, quella dei tatuati. Che si tratti di tatuaggi nuovi o datati, essi vanno protetti per evitare che scoloriscano.

Per chi ha problemi di acne. La tendenza all’acne e le creme solari non sono mai andate d’accordo. Il timore è che si occludano i pori, stimolando le ghiandole sebacee a produrre ancora più sebo. In più si aggiunge la teoria secondo cui il sole asciuga i brufoli, che spinge a non proteggersi, con la matematica certezza di ritrovarsi un viso ancora più rovinato a settembre. Per questo oggi esistono solari realizzati specificatamente per la pelle grassa a tendenza acneica, che si oppongono alle imperfezioni mentre proteggono il sole.

Per chi ha problemi di macchie. Restando in ambito viso, c’è un altro problema che affligge soprattutto in estate ed è la comparsa di macchie. Le nuove specialità sono formulate con attivi specifici contro l’iperpigmentazione. In pratica, proteggono dal sole e combattono le macchie sin dalla loro formazione, poiché bloccano la melanogenesi disordinata, che è la produzione di melanina in modo disomogeneo. I solari più nuovi, oltre a prevenire le macchie, le cancellano, agendo solo localmente, senza intaccare l’abbronzatura generale del viso.

Per il contorno occhi. Esistono anche solari specifici per il contorno occhi che fungono da primer per il trucco. L’aggiunta di polveri assorbenti favorisce un effetto mat e uniformante: i pigmenti colorati, come le microsfere di silicone, producono un effetto diffusione della luce che uniforma e illumina il colorito, attenuando stanchezza e segni dell’età. La texture anidra, levigante e delicata, agevola l’applicazione del make-up.

E per la città? Si può ricorrere a un fondotinta in polvere minerale in grado di assicurare un finish setoso, in grado di scongiurare il problema dello skincare urbano, cioè la sensazione di pelle untuosa.