Pare proprio che il freddo sia un grande amico della nostra bellezza. Per questo la Criolipolisi presenta numerosi vantaggi nella lotta agli accumuli adiposi.

Tuttavia, sebbene sia impiegata per ridurre il grasso, NON è un sistema di dimagrimento. Si tratta invece di un trattamento rimodellante applicabile alle aree soggette ad accumuli di grasso resistenti e cellulite. Il freddo infatti oltre ad eliminare l’adipe aiuta anche a mantenere tonica la cute, evitando l’effetto “pelle cadente”, tipico invece dei dimagrimenti importanti e repentini. Ecco perché in molti considerano questo trattamento come un’alternativa non chirurgica alla liposuzione.

La criolipolisi si attua tramite un macchinario dotato di un manipolo a forma di campana sotto il quale viene posto un telo rettangolare impregnato in un gel molto freddo. Accendendo la macchina, il tessuto adiposo ‘‘pinzato’’ viene aspirato all’interno del manipolo con una specie di effetto ventosa e condotto in poco tempo a bassa temperatura, arrivando fino a circa -10 gradi. Questa aspirazione della cute consente un congelamento selettivo del grasso, provocando nelle cellule adipose un processo di autodistruzione. Successivamente i liquidi e il grasso contenuti nelle cellule vengono smaltiti in modo naturale dall’organismo ed i risultati manifestano una continua riduzione del grasso fino a 6 mesi dopo il termine del trattamento.